Che cos'è l'artrosi?

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, l'artrosi è la forma più comune di artrite.

È un tipo di malattia degenerativa delle articolazioni derivante dalla rottura della cartilagine articolare e dell'osso sottostante.

Sebbene possa danneggiare qualsiasi articolazione, l'artrosi molto probabilmente colpirà le articolazioni delle mani, della colonna vertebrale, delle ginocchia e dei fianchi. Clicca qui per saperne di più sull'artrosi e sui suoi trattamenti.

Sintomi di osteoartrite

Le Centro nazionale per le informazioni biotecnologiche (NCBI) riporta che l'artrosi è il disturbo articolare più comune negli Stati Uniti, che colpisce più di 32.5 milioni di adulti statunitensi. Circa il 70% delle persone di età superiore ai 65 anni ha segni di osteoartrite, come si vede ai raggi X, ma non tutti manifestano sintomi.

I sintomi dell'artrosi generalmente si sviluppano lentamente e peggiorano nel tempo. I sintomi dell'artrosi includono:

  • Dolore: le articolazioni colpite possono ferire durante il movimento
  • Rigidità: spesso evidente dopo essere stati inattivi o al risveglio
  • Tenerezza: potresti provare tenerezza quando applichi una leggera pressione sulle articolazioni colpite o vicino ad esse
  • Gonfiore: può essere causato da una lieve infiammazione dei tessuti attorno alle articolazioni colpite
  • Speroni ossei: possono formarsi frammenti extra di osso attorno all'articolazione interessata
  • Perdita di flessibilità: non essere in grado di muovere l'articolazione per tutta la sua gamma di movimento

A seconda della gravità dell'artrosi, i sintomi possono essere lievi per alcune persone senza accorgersene.

Tuttavia, altri che soffrono di osteoartrite possono manifestare sintomi più gravi, rendendo difficile lo svolgimento delle attività quotidiane.

Se si verificano sintomi persistenti, si consiglia di consultare un medico in modo che i medici possano confermare la diagnosi e prescrivere il trattamento necessario.

Le cause più comuni di artrosi

La rottura della cartilagine è la causa principale dell'artrosi. La cartilagine è un tessuto scivoloso ma solido che consente un movimento articolare quasi senza attrito.

Se si consuma completamente, l'osso si sfregherà su di esso. Di solito colpisce le dita, i pollici, l'alluce, le ginocchia, i fianchi e la colonna vertebrale.

Comune nelle persone anziane, l'artrosi può verificarsi a causa dell'uso ripetitivo che porta a gonfiore e quindi dolore. Nei casi più gravi, i pazienti possono perdere tutta la cartilagine tra le ossa di un'articolazione.

L'artrosi secondaria si verifica quando la cartilagine è danneggiata a causa di altre malattie o condizioni mediche, come ad esempio:

  • Obesità: sollecitare troppo le articolazioni (soprattutto le ginocchia)
  • Lesione o intervento chirurgico all'articolazione
  • Anomalie congenite
  • Meccanica del corpo: un modo insolito di camminare o ipermobilità
  • Hobby o lavoro: utilizzare un'articolazione nei movimenti ripetitivi (sollevamento, accovacciamento)
  • Gotta: i depositi di cristalli nella cartilagine possono causare danni e artrosi
  • Artrite reumatoide e altre condizioni infiammatorie, seguite da danno articolare e rottura della cartilagine
  • Diabete o altri disturbi ormonali: possono causare infiammazioni che portano all'artrosi
  • Menopausa: i livelli di estrogeni possono diminuire dopo la menopausa, abbassando il livello di protezione della cartilagine e delle ossa
  • Genetica: alcuni possono ereditare la tendenza a sviluppare l'artrosi
  • Deformità ossee: alcuni possono nascere con articolazioni malformate o una rottura della cartilagine
  • Sesso: non è chiaro il motivo, ma le donne hanno maggiori probabilità di sviluppare l'artrosi

Come può un medico diagnosticare l'artrosi?

Il tuo ortopedico inizierà con un esame fisico, determinando se le articolazioni colpite mostrano segni di gonfiore, tenerezza, flessibilità o arrossamento. Il medico eseguirà quindi test di imaging o test di laboratorio.

Test di imaging

Il tuo ortopedico molto probabilmente consiglierà radiografie o risonanza magnetica per vedere le immagini delle articolazioni colpite. La cartilagine non può essere vista sulle immagini a raggi X, ma la perdita di cartilagine si manifesta sui raggi X come un restringimento dello spazio tra le ossa. Inoltre, una radiografia può vedere gli speroni ossei attorno a un'articolazione.

Utilizzando le onde radio e un forte campo magnetico per creare immagini dettagliate di tessuti molli, ossa e cartilagine, una risonanza magnetica può aiutare a fornire informazioni sull'artrosi nei casi più gravi.

Prove di laboratorio

Un medico può confermare una diagnosi di osteoartrite analizzando il sangue o il liquido articolare. Sebbene non ci siano esami del sangue per l'artrosi, alcuni test possono aiutare a escludere altre cause di dolore, come l'artrite reumatoide.

D'altra parte, se il medico ha bisogno di un'analisi del fluido articolare, può utilizzare un ago per aspirare il fluido dall'articolazione interessata. Viene quindi testato per l'infiammazione, aiutando a determinare se il dolore è causato da un'infezione o dalla gotta piuttosto che dall'osteoartrite.

Come si cura l'artrosi?

Sfortunatamente, l'artrosi non può essere invertita o curata, ma alcuni farmaci o trattamenti possono ridurre il dolore o aumentare la mobilità.

Farmaci

I farmaci usati per alleviare i sintomi dell'osteoartrosi includono:

  • Acetaminofene – aiuta ad alleviare il dolore di chi soffre di artrosi
  • con dolore da lieve a moderato
  • Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) – l'ibuprofene (Motrin IB, Advil) o il naprossene sodico (Aleve) possono alleviare il dolore.
  • La duloxetina (Cymbalta) è usata come antidepressivo; è approvato per il trattamento del dolore cronico, come il dolore da osteoartrite.

Oltre a questi farmaci, potrebbe essere necessario sottoporsi a terapia, come terapia fisica, terapia occupazionale o stimolazione elettrica transcutanea del nervo (TENS).

Procedure chirurgiche o di altro tipo

Se questi trattamenti non ti aiutano, un medico potrebbe voler prendere in considerazione procedure come:

  • Iniezioni di cortisone sono usati per alleviare il dolore per alcune settimane, ma il numero di iniezioni che puoi ricevere è limitato a tre o quattro all'anno.
  • Iniezioni di lubrificazione
  • Riallineamento delle ossa: un'osteotomia può essere utile se una delle ginocchia è stata danneggiata più dell'altra.
  • Sostituzione dell'articolazione: un chirurgo rimuoverà le superfici articolari danneggiate e le sostituirà con parti in metallo o plastica.

Altri rimedi

Se soffri di osteoartrite e vuoi ridurre il dolore e la rigidità articolare, il tuo stile di vita può influenzare in modo significativo i sintomi. Puoi fare esercizio, cercare di perdere peso se necessario o utilizzare terapie motorie (yoga, tai chi) per ridurre il dolore e migliorare il movimento.

Inoltre, considera l'uso di terapie del caldo e del freddo, che aiutano i muscoli a rilassarsi e alleviare il dolore, capsaicina (un estratto di peperoncino), tutori o inserti per scarpe (supportano le articolazioni per alleviare la pressione) o dispositivi di assistenza (bastone o deambulatore).

Alcuni trattamenti di medicina complementare e alternativa come l'agopuntura, l'insaponificabile di avocado-soia, gli acidi grassi omega-3 o la glucosamina e la condroitina potrebbero aiutare alcune persone.

Indipendentemente dai rimedi che potresti trovare utili, dovresti cercare l'aiuto medico di un ortopedico per capire meglio con cosa hai a che fare.

Scelto dagli editori

Fisiopatologia della sindrome dell'X fragile

Principali cause di asma

Effetti psicologici del cancro